Risorse
Application Notes
Tornare alle risorse

Controllo dello sfasamento ad ultrasuoni convenzionali per l'integrità dell'aderenza


Controllo dello sfasamento per l'integrità dell'aderenza

Applicazione

Utilizzo dei controlli non distruttivi per valutare l'integrità dell'aderenza tra materiali che si differenziano per bassa e alta impedenza acustica come la plastica, la fibra di vetro, la gomma o la resina epossidica fissata su metallo, vetro o ceramica.

Questo tipo di controllo si realizza nell'ambito di diverse applicazioni specifiche tra le quali è possibile annoverare: materiali compositi come carbonio, fibra di vetro e resine sull'acciaio; rivestimenti di plastica su tubazioni di metallo; rivestimenti di sicurezza di plastica su vetro; rivestimenti in gomma su rulli di metallo; rivestimenti di resine epossidiche su componenti metalliche. La tecnica è stata inoltre usata su cuscinetti di metallo dove un metallo morbido a bassa impedenza come il babbitt è fissato su un metallo duro a alta impedenza (acciaio o ottone).

Problema

La tecnica più diffusa per l'uso dei controlli ad ultrasuoni per la valutazione dell'integrità dell'aderenza o delle saldature consiste nell'individuare l'ampiezza del segnale riflesso proveniente dall'interfaccia tra i due materiali. Questo metodo è ottimale quando i due materiali uniti hanno un'impedenza acustica simile come nel caso del metallo su metallo o della plastica su plastica. Tuttavia quando due materiali uniti differiscono considerevolmente in termini di impedenza acustica come la plastica su metallo, risulta meno critico il cambiamento dell'ampiezza dei segnali riflessi tra un'aderenza ottimale e una scarsa aderenza. In questi casi la differenza maggiormente visibile tra un'aderenza ottimale e una scarsa aderenza consiste in un'inversione della fase o della polarità dell'eco proveniente dal limite dei materiali quando l'aderenza è controllata dal lato della bassa impedenza.

Apparecchiatura

Questo controllo può essere eseguito con uno strumento a ultrasuoni che fornisce una schermata con forma d'onda RF non rettificata come i rilevatori di difetti portatili EPOCH® 650 e EPOCH 6LT. Selezionare il tipo di trasduttore e la frequenza basati sul proprio tipo di applicazione, tuttavia in genere si consigliano i trasduttori a banda larga.

Procedura

La fase, oppure la polarità, e l'ampiezza di un segnale riflesso in corrispondenza del limite tra due materiali sono determinate dall'impedenza acustica relativa dei due materiali. La fase o al polarità dell'eco proveniente dal limite tra i materiali è invertita quando l'ordine delle impedenze acustiche relative è invertito, da basso a alto in contrapposizione a da alto a basso.

Il controllo deve essere eseguito dal lato di bassa impedenza dell'aderenza. Inoltre è importante notare che questo controllo identifica la presenza o l'assenza di un'aderenza in termini acustici, tuttavia non qualifica la forza dell'aderenza.

Le Figura 1 e 2 mostrano gli echi provenienti rispettivamente da un'interfaccia plastica-aria e plastica-metallo, dimostrando un'inversione d fase. Queste figure sono state ottenute mediante un rilevatore di difetti ad ultrasuoni EPOCH e un trasduttore a contatto a banda larga V109 da 5 MHz.

La Figura 1 mostra l'eco proveniente dal lato inferiore di una componente piana da 5 mm (0,2 in.) di Plexiglas ottenuto mediante un trasduttore a contatto a banda larga da 5 MHz con un rilevatore di difetti EPOCH 650 configurato in modalità RF. In questo caso l'energia sonora è riflessa da un limite tra un materiale a relativamente alta impedenza (plastica) e un mezzo a molto bassa impedenza (aria). Con questa configurazione l'eco di ritorno proveniente dal limite del passaggio tra l'alta e la bassa impedenza viene visto come un'eco a polarità negativa.

Eco proveniente da una componente plexiglas a scarsa aderenza

Controllo dello sfasamento per l'integrità dell'aderenza

Eco proveniente dal plexiglas aderente all'alluminio

Controllo dello sfasamento per l'integrità dell'aderenza

Nota

La polarità dell'eco visualizzata è arbitraria in funzione dell'elaborazione del segnale nello strumento. Mentre i rilevatori di difetti Olympus IMS e il pulsatore-ricevitore producono le schermate del tipo illustrato in questo documento, l'apparecchiatura di altri produttori potrebbe visualizzare segnali invertiti. Un blocco di taratura potrebbe contribuire a determinare questo fattore. In qualunque caso si applica il principio di base dell'inversione di fase in corrispondenza del limite da una bassa a un'alta impedenza.


Olympus IMS
ProductsUsedApplications

Il rilevatore di difetti a ultrasuoni portatile EPOCH 6LT è ottimizzato per un'operatività con una mano e assicura un’eccellente performance nelle applicazioni con accessibilità mediante funi e in quelle a alta portabilità. Leggero e con un design ergonomico, lo strumento si adatta perfettamente alla mano dell’utente e può essere fissato alla gamba per le applicazioni con accessibilità mediante funi.
Le sonde ad ultrasuoni vengono usate per applicazioni nel campo del rilevamento dei difetti, della misurazione di spessori, della ricerca dei materiali e della diagnosi medica. Esistono più di 5000 tipi di sonde ad ultrasuoni di differenti stili con diversi diametri degli elementi, frequenze e connettori.
L'EPOCH 650 è un rilevatore di difetti ad ultrasuoni convenzionali con eccellenti performance di rilevamento di difetti ed operatività per un ampia varietà di applicazioni. Questo intuitivo e robusto strumento è l'evoluzione del rilevatore di difetti EPOCH 600 di grande successo con delle funzionalità addizionali.
Progettato per l'ispezione eddy current. La configurazione dell'ispezione supporta 32 bobine della sonda (fino a 64 con un multiplexer esterno) che vengono usati in modalità ponte o trasmissione-ricezione. Le frequenze operative vanno da 20 Hz a 6 MHz con la possibilità di usare frequenze multiple nella stessa acquisizione.
Sorry, this page is not available in your country
Let us know what you're looking for by filling out the form below.

Questo sito utilizza cookie per migliorare le performance, analizzare il traffico e misurare l’efficacia delle pubblicità. Se non modifichi le impostazioni internet, i cookie continueranno a essere usati in questo sito internet. Per maggiori informazioni sulle modalità d’uso dei cookie per questo sito internet e sulle modalità di restrizione dell’uso dei cookie, riferirsi alla nostra politica sui cookie.

OK